Confronto tra i migliori compressori d’aria per scopi lavorativi

Confronto tra i migliori compressori d’aria per scopi lavorativi

Ci sono quattro numeri importanti da considerare quando si acquista un compressore d’aria: PSIG, GPM, HPI e RPS. PSIG è l’abbreviazione di chili per pollice quadrato; PSIG è generalmente considerata la migliore misura per un compressore d’aria, anche se un PSIG di cento chili significa poco nel contesto della potenza o del peso. GPM, o grammi al minuto, è la pressione totale dell’aria prodotta dal compressore, non necessariamente il peso del compressore, che dovrebbe essere in relazione alla capacità massima dell’unità. Le ultime due misure, RPS e HPI, sono entrambe considerazioni nell’area di prestazioni ed efficienza.

Tutti i compressori d’aria variano in capacità e prestazioni in base al loro PSIG e GPM, quindi è importante considerare tutte queste misure quando si effettua l’acquisto. PSIG è tipicamente considerato il miglior strumento di misurazione per le condizioni di lavoro, poiché è un numero costante e standard che può essere utilizzato per determinare l’efficacia e l’efficienza di una macchina. Tuttavia, mentre PSIG è spesso un ottimo punto di partenza per gli acquisti, non prende in considerazione altri fattori come l’isolamento e il flusso d’aria, o quanto bene la macchina si esibirà in diverse condizioni di lavoro e diverse temperature operative. GPM, d’altra parte, può fornire informazioni sulla pressione massima che una macchina può raggiungere durante il funzionamento, ma non prende in considerazione la temperatura o la pressione dell’aria circostante. Sia PSIG e misure GPM sono grandi per determinare la potenza e il peso di una macchina, ma nessuno può fornire informazioni su funzioni specifiche, per cui prima di decidere di acquistare un certo modello ben preciso, devi prima valutare ogni minimo aspetto.

La RPS di una macchina, o pressione nominale delle prestazioni, può essere influenzata da diversi fattori esterni, tra cui il tempo, le dimensioni del compressore e le dimensioni della macchina. Il freddo e le temperature operative più elevate possono aumentare la RPS di una macchina perché i sistemi meccanici non funzionano in modo efficiente. Inoltre, le macchine più grandi con alte valutazioni PSIG sono in grado di lavorare meglio in condizioni di freddo perché le unità di compressione più grandi possono estrarre meglio l’aria e aumentare l’efficienza complessiva. Tuttavia, la relazione tra PSIG e GPM non è così forte come si suppone, quindi è importante considerare entrambe le misure quando si cerca di scegliere il miglior compressore d’aria per condizioni di lavoro.

Maggiori informazioni su questo sito https://www.compressorimigliori.it/